2016 agosto

Archive: agosto 2016

A Pomigliano per l’Amatriciana solidale

Venerdì 2 Settembre alle 19.30 al Parco Pubblico Giovanni Paolo II di Pomigliano potremo dare il nostro contributo di solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto mangiando insieme un piatto di pasta all’amatriciana (con una variante per vegetariani e vegani).

Un evento che sin dalla sua genesi è solidale: un’impresa di catering ci ha offerto le sue strutture e cucine mobili e preparerà la pasta per tutti; le materie prime, centinaia di kg tra pasta, pomodori, guanciale, bibite, caffè etc sono state donate da tanti, privati e aziende; qualcuno ha messo a disposizione il suo furgone; le associazioni e i commercianti di Pomigliano stanno dando un grande contributo in termini di materiale da procurare e divulgazione dell’evento; artisti si esibiranno gratis, portando pure palco, musicisti e strumenti; decine e decine di volontari e attivisti stanno già lavorando e lavoreranno per l’evento, servendo la pasta insieme ai parlamentari, eurodeputati, consiglieri regionali e comunali del M5S.
Sarà una serata bellissima. Vi aspettiamo!

Nomine Sanità: Ministero e Governo piegati al reuccio

A seguito della denuncia del M5S in Regione come in Parlamento che De Luca si era fatto una legge ad hoc per nominare come dg di Asl e ospedali gli amici degli amici, senza trasparenza nè merito e in aperto contrasto con la legge nazionale Madia, frutto dello stesso governo Pd, il Ministero della Salute si era espresso con una nota ufficiale sulla legge regionale, evidenziandone i profili di incostituzionalità e di contrasto con la norma nazionale.
Il governo avrebbe dunque dovuto impugnarla, a tutela della sua stessa legge nazionale, ma l’alleanza Renzi – De Luca vale più della coerenza e del bene dei cittadini campani.
E dunque nessuna impugnativa. All’interrogazione M5S a firma Silvia Giordano per chiedere le ragioni della mancata impugnazione, la risposta della Lorenzin è surreale (a casa mia si chiama ‘presa per il culo‘): la legge regionale non è stata impugnata perché De Luca si è impegnato a modificarla in coerenza con la Madia.
E certo! Dopo aver già nominato tutti i dg col massimo dell’arbitrio, ricambiando favori elettorali.
Povera sanità campana!

sanita napoli ciarambino

Con i Vigili del Fuoco per parlare della Terra Dei Fuochi

Oggi come ‪M5S‬ insieme ai nostri deputati Luigi Di Maio e Salvatore Micillo e ad alcuni consiglieri comunali siamo in visita ai comandi provinciali dei vigili del fuoco di Napoli e Caserta.
Siamo venuti anzitutto per ringraziarli per il lavoro straordinario che ogni giorno fanno intervenendo nello spegnimento dei roghi tossici nella ‪Terra Dei Fuochi‬ spesso senza adeguati strumenti e risorse, esponendo a rischio la loro stessa salute.
E siamo venuti per ascoltarli, per capire cosa serve realmente per risolvere un problema così grave.
A livello regionale questa deve diventare una priorità assoluta, bisogna creare un coordinamento tra enti pubblici, enti tecnici e forze dell’ordine che oggi manca.
Servono strumenti tecnologici per la prevenzione e il controllo ambientale. Serve una lotta seria al lavoro sommerso, da cui derivano la gran parte dei rifiuti speciali che vengono poi bruciati.
Noi ci stiamo lavorando e porteremo questo tema in Consiglio regionale.

ciarambino vigili fuoco

Scemo più scemo

Per De Luca la mozione del ‪M5S‬ sull’‎Annunziata‬, riformulata insieme alla maggioranza che aveva annunciato voto favorevole per poi prostrarsi al primo cenno del presidente-padrone e votare contro, è scema e il voto del Consiglio sulla mozione è un voto scemo.
Alla faccia del rispetto per l’indipendenza e la dignità dell’istituzione Consiglio regionale!
La mozione, che trovate di seguito così come riformulata in aula, chiedeva che non si procedesse alla chiusura del reparto di pediatria dell’Annunziata prima dell’apertura dei reparti di pediatria nella stessa area previsti dal piano ospedaliero.
A parte l’infimo livello raggiunto dall’istituzione indegnamente rappresentata da costui, i cittadini campani sappiano dunque che per De Luca garantire ai bambini dell’area centro-orientale di Napoli il diritto a ricevere le cure sanitarie è una questione scema.