2019 Novembre

Archive: Novembre 2019

FACILITATRICE DEL TEAM DEL FUTURO PER LA SANITA’

Sono quasi 5 anni che, come portavoce del Movimento 5 Stelle nel Consiglio regionale della Campania, mi batto come una leonessa per il diritto alla salute della mia gente, un diritto tanto negato nella mia come in tante regioni della nostra Italia.
In questi anni ho fatto centinaia di ispezioni negli ospedali, segnalato le criticità attraverso interrogazioni e denunce, mi sono fatta carico del dolore di tanti ammalati, numeri in un sistema che si preoccupa di tagliare i costi e i reparti e non sa più prendersi cura, ho incontrato tanti operatori della sanità straordinari.

Ora questo mio impegno e tutto quello che ho imparato in questi anni voglio metterlo a servizio di tutto il Movimento 5 Stelle e di tutti i portavoce e gli attivisti che nei loro territori, nelle loro regioni combattono per una sanità più umana, più equa, senza sprechi, capace di prendersi cura e finalmente libera dalle grinfie della politica.

Nei prossimi giorni vi presenterò tutti i componenti della mia squadra e il nostro progetto.
Io ne sono entusiasta, sono certa che lo sarete anche voi.

STADIO COLLANA, LA REGIONE ASSENTE IN COMMISSIONE

Oggi sono intervenuta in audizione alla 5⁰ Municipalità del Comune di Napoli nella mia qualità di Presidente della Commissione Trasparenza del Consiglio regionale per parlare del lavoro di verifica e trasparenza che stiamo portando avanti sul tema dello stadio Collana di Napoli.

Una struttura importantissima per la cittadinanza e per lo sport nella nostra regione, prima abbandonata all’incuria e poi affidata a un privato dopo un lungo contenzioso.

Ci sono troppi punti oscuri su questa vicenda, progetto in base a cui il privato ha partecipato alla gara modificato, canone per il privato azzerato per tutta la durata della concessione, costi degli interventi da effettuare raddoppiati e costi ridotti a carico del privato.
Ma la Regione non si è presentata in Commissione Trasparenza a rispondere.

RIUNIONI TERRITORIALI: VERSO LE REGIONALI 2020

Vogliamo condividere con i nostri il progetto che stiamo costruendo per la rinascita della Campania. Per questo abbiamo dato vita a un fine settimana di confronti e dibattiti aperti a tutti i portavoce e attivisti, con appuntamenti che abbiamo previsto in tutte le province del territorio regionale.

Il nostro intento è di raccontare pubblicamente il percorso che abbiamo intrapreso.

Un percorso che sentiamo il dovere di perfezionare con il contributo dei nostri cittadini, dai quali ci aspettiamo idee, proposte e suggerimenti. Nessuna iniziativa sarà messa in campo se prima non sarà stata condivisa con la nostra gente. Vogliamo che tutti i portavoce e gli attivisti del territorio partecipino alla costruzione del nostro progetto per la Campania. Siamo consapevoli che la sfida per le regionali del 2020 non possiamo vincerla da soli. Così come sappiamo bene che insieme a tutte le forze positive di questa terra possiamo vincere la battaglia elettorale e amministrare questa regione con il supporto, le idee, la competenza e la voglia di cambiamento dei nostri cittadini. Vi aspettiamo!

TERZIGNO, QUESTION TIME SULL’ABBATTIMENTO DELLA PALAZZINA

Oggi in aula sono intervenuta per chiedere interventi immediati per garantire il diritto alla casa alle 14 famiglie di Terzigno, che oltre 20 anni fa avevano comprato le loro case scoprendo solo molti anni dopo che l’impresa aveva costruito abusivamente.
Adesso si ritrovano per strada e con le case abbattute.

GORI, QUESTION TIME SULLA RETE IDRICA

A Pomigliano le continue perdite di acqua hanno trasformato la mia città in un eterno cantiere.
Solo l’altro giorno una voragine dovuta alle perdite ha inghiottito un giovane, le strade sono allagate dall’acqua che zampilla e va perduta, alcuni palazzi hanno la stabilità compromessa dalle infiltrazioni di acqua.
E questo disastro riguarda molti altri Comuni.  Eppure paghiamo alla Gori le tariffe più alte.
Da 5 anni la Regione sta a guardare senza muovere un dito e oggi ho dovuto ascoltare ancora vane promesse.

IL RE DEGLI INCENERITORI CONTRO IL RE DELLE ECOBALLE

Il re degli inceneritori Salvini che lancia la sfida al signore delle ecoballe De Luca riporta alla mente il vecchio adagio del bue che dà del cornuto all’asino.
Da un lato c’è un signore che ogni volta che mette piede in Campania annuncia di volerla riempire di inceneritori, promettendone almeno uno per provincia.
Dall’altro un governatore che millanta di aver realizzato il 150% del programma, salvo aver smaltito meno del 5% delle ecoballe in cinque anni e di non aver messo in campo neppure una misura del piano rifiuti licenziato tre anni fa.
E’ l’ennesima conferma che, come Movimento 5 Stelle, siamo l’unica vera alternativa al sistema messo in piedi dai vecchi partiti, che nel corso di decenni ha spalancato le porte a criminali, camorristi e affaristi che hanno fatto affari avvelenando la nostra terra e l’aria che respiriamo e uccidendo la nostra gente.

IN TV A PARLARE DI ILVA

Stamattina sono intervenuta a L’aria che tira La7 per parlare di Ilva.
C’era pure una signora che siede da 20 anni in Parlamento, che ha avuto incarichi di governo e ora accusa il nostro Governo di essere responsabile del disastro Ilva, frutto di 30 anni di cattiva gestione.

 

IL PUNTO SULLA REGIONE

La mia intervista a Mattina 9, dove ho parlato del disastro sanità campana, navigator, dell’ennesimo rimpasto di giunta del piccolo masaniello e dell’appello del M5S a tutte le forze buone della nostra regione per la rinascita della Campania.

  • 1
  • 2