Ancora interinali nella Sanità campana

Ancora interinali nella Sanità campana

Ancora interinali nella Sanità campana

Ancora una volta siamo costretti a denunciare un caso, l’ennesimo, di sperpero di risorse pubbliche e di utilizzo di procedure che nulla hanno a che vedere con i criteri di trasparenza tanto decantati dall’amministrazione regionale, ma contraddetti dai fatti.

L’Azienda Ospedaliera Luigi Vanvitelli ha proceduto all’indizione di una gara per dare in appalto ad agenzie interinali la fornitura di prestazioni per tre anni e con un costo di 63 milioni di euro più Iva, per un totale di 75 milioni.

Una procedura giustificata con motivi di urgenza, sebbene la Regione avesse autorizzato l’assunzione di 60 unità di personale addetto all’assistenza ben 4 mesi prima.

Tutto questo mentre mancano risorse per l’assistenza sanitaria e mentre migliaia di operatori sanitari campani sono costretti a lavorare fuori regione.

Non comprendiamo perché non si tenga conto di graduatorie già attive, che avrebbero consentito un enorme risparmio, oltre che procedure di arruolamento più trasparenti e meritocratiche.
Inoltre, il ricorso al lavoro interinale, oltre a non garantire trasparenza nelle procedure di selezione esponendo al rischio di clientele, è in netto contrasto con le disposizioni della circolare Madia nella quale si fa espresso divieto a conferire incarichi a tempo determinato a partire da gennaio 2018, ma anche con il decreto del commissario ad acta che prescrive l’abbattimento al 100% del ricorso alla somministrazione al lavoro interinale nella pubblica amministrazione entro il 31 dicembre 2018.
Constatata la presunta illegittimità della procedura, abbiamo chiesto alla Regione Campania la revoca immediata della gara indetta dalla Vanvitelli

Print Friendly, PDF & Email

One Comment

  1. Le cattive abitudini sono difficili da scardinare,oltretutto costituiscono il brodo di cultura della pletora di subalterni che contribuiscono a mantenere al potere gli attuali intramontabili.Allora di cosa ci meravigliamo.Ci vuole la faccia tosta di cui gli attuali padroni del vapore sono orgogliosamente dotati.
    Ogni giorno mi convinco che senza un’azione di forza non si arriva a niente.Per fermare i lupi ci vogliono i cani e le doppiette.Abbiamo ammirato cosa sono stati capaci di fare per varare la nuova legge elettorale !

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *