Col taglio degli stipendi finanziamo la Sanità campana

Col taglio degli stipendi finanziamo la Sanità campana

Col taglio degli stipendi finanziamo la Sanità campana

Martedì 17 ottobre alle ore 10 in via Amerigo Vespucci (appuntamento davanti all’ingresso del pronto soccorso) nei locali del nosocomio napoletano, alla presenza dei vertici dell’ospedale, noi sette consiglieri del Movimento 5 Stelle della Campania consegneremo ufficialmente al pronto soccorso del Loreto Mare un ecografo e due concentratori di ossigeno acquistati grazie al taglio volontario dei nostri stipendi e annunceremo altre iniziative per la sanità campana.

La Campania è ultima in Italia per i livelli essenziali di assistenza, sono stati chiusi ospedali e reparti e in quelli che restano aperti spesso mancano strumenti diagnostici essenziali e a volte persino le attrezzature più semplici.
Per questo abbiamo scelto di destinare parte dei soldi accantonati, frutto del taglio volontario dei nostri stipendi da consiglieri regionali, per acquistarle.
Abbiamo voluto partire dal Loreto Mare, un ospedale di frontiera a servizio di quasi 1 milione di cittadini, di cui si è tanto parlato per gli episodi di corruzione e malasanità, mentre non si parla della grande professionalità di tanti medici e operatori sanitari costretti a lavorare con sacrificio e dedizione in condizioni di disagio e carenza di risorse.
A questa iniziativa ne seguiranno altre per la sanità campana, che è il settore più drammaticamente carente della nostra regione.
Non crediamo certo di poter risolvere i problemi della sanità col taglio dei nostri stipendi, ma vogliamo dare il nostro contributo e dimostrare coi fatti che crediamo nella sanità pubblica e che sulla sanità pubblica bisogna investire, non tagliare.

Leggi anche l’articolo de ILMATTINO (clicca qua)

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *