De Luca sta uccidendo la Sanità

De Luca sta uccidendo la Sanità

De Luca sta uccidendo la Sanità

Altro che blatte e formiche!

Tra tre anni, al termine della “cura De Luca” della sanità campana, resteranno solo le macerie.

Mentre all’Ospedale Del Mare, il più grande palcoscenico della politica deluchiana, si mandano fiori all’unico paziente ricoverato, negli altri ospedali non si riesce a garantire neanche il livello minimo e dignitoso dell’assistenza.
Mentre all’ospedale del Mare i macchinari di ultimissima generazione giacciono da mesi se non anni a marcire negli imballaggi, negli altri ospedali manca tutto, manca l’essenziale perché tutti gli acquisti sono stati indirizzati all’ospedale del Mare.
Ieri è stata chiusa la radiologia del Loreto Mare perché addirittura mancano le pellicole radiografiche, non un’apparecchiatura di ultimissima generazione, ma le pellicole!!!
E intanto anche all’Annunziata, che prima dello smantellamento voluto da De Luca era un eccellente polo materno-infantile, continua l’inarrestabile distruzione.
Mentre all’ospedale del Mare centinaia di medici e infermieri vagano con le braccia incrociate perché da anni oramai si inaugura il nulla e a parte qualche ambulatorio e un reparto aperto solo pochi giorni fa, non c’è nulla da fare, negli altri ospedali non ci sono più infermieri che consentano di garantire i servizi minimi.
Lunedì presenteremo una serie di interrogazioni su queste vergogne.

Print Friendly

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *