Dito medio al M5S: alla vergogna non c’è fine

Dito medio al M5S: alla vergogna non c’è fine

Dito medio al M5S: alla vergogna non c’è fine

Dopo aver discusso le nostre proposte alla legge di Bilancio 2018, De Luca trova solo un modo per risponderci, in totale coerenza con la sua consueta classe ed eleganza.
Forse avrà tratto ispirazione dal “compagno” Daniele, consigliere Pd, prodigo di offese in aula nei riguardi della nostra consigliera Marì Muscarà.
Personaggi del genere si commentano da soli e noi non sprecheremo tempo a commentarlo.
A noi piace investire tempo ed energie in atti volti ad impedirgli di continuare a far danni alla nostra regione e a sottrarre dignità alle persone che la popolano.

Print Friendly, PDF & Email

One Comment

  1. Trovo normale che un buzzurro si comporti in quella maniera. Quello che mi piacerebbe sarebbe interpellare tutti coloro che lo hanno votato per sapere se pentiti o meno. In ogni caso il voltastomaco è presente davanti a quell’individuo da chiunque in possesso di un briciolo di educazione.u

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *