FATTI GRAVI SFUGGITI ALLE ATTIVITA’ DI VERIFICA E ISPEZIONE

FATTI GRAVI SFUGGITI ALLE ATTIVITA’ DI VERIFICA E ISPEZIONE

FATTI GRAVI SFUGGITI ALLE ATTIVITA’ DI VERIFICA E ISPEZIONE

I retroscena dell’ultima inchiesta della Dda di Napoli confermano che in Campania ci sarebbero ospedali sotto il controllo della camorra.
Un fenomeno drammatico al cospetto del quale sentiamo il dovere di chiedere al presidente dei Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, di adottare misure urgenti per riformare dalla base il sistema sanitario regionale, con misure emergenziali come quelle adottate per la Calabria.

Per questa ragione insieme ai consiglieri regionali e parlamentari campani del M5S oggi abbiamo scritto una lettera a Conte per chiedere

  • l’immediata rimozione di De Luca da commissario alla sanità, nel rispetto di ciò che la legge ha stabilito
  • l’adozione di misure straordinarie ed emergenziale per la sanità campana al pari di quanto fatto col Decreto Calabria
  • un incontro urgente con una delegazione di parlamentari e consiglieri regionali campani per potergli rappresentare le immani criticità della nostra sanità.

Ci chiediamo come sia possibile che fatti gravi come quelli descritti dai magistrati siano sfuggiti alle attività di verifica e ispezione dei diversi livelli di management aziendali e regionali dell’attuale governo regionale e del precedente governo Caldoro.

Mentre il governatore della Campania si limitava a denunciare casi di boicottaggio relativi all’invasione di formiche al San Giovanni Bosco nello stesso nosocomio si perpetravano fatti molto più gravi, con la camorra che avrebbe continuato a organizzare summit in ospedale, a gestire appalti, posti di lavoro, forniture e a indirizzare le scelte del management anche sui tempi di apertura dei reparti.
Una situazione che conferma l’incapacità di chi ha il dovere di controllare e non è stato in grado di farlo e che ci impone di chiedere l’immediata rimozione del commissario, l’azzeramento dell’attuale management e l’intervento incisivo del Governo con un nuovo corso che restituisca finalmente dignità alla sanità campana.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *