IL NOSTRO CONTRIBUTO PER IL 118

IL NOSTRO CONTRIBUTO PER IL 118

IL NOSTRO CONTRIBUTO PER IL 118

Oggi ho partecipato al I Congresso regionale del 118 a Caserta.
Ho raccontato il nostro impegno per questo settore fondamentale della sanità sin dal nostro ingresso in Consiglio regionale.
Bisogna intervenire concretamente per migliorare le condizioni di lavoro degli operatori e di assistenza ai cittadini, il 118 non può più aspettare.
Dopo un lungo lavoro di ascolto in Commissione Trasparenza, abbiamo elaborato una serie di proposte, bocciate in aula il 9 ottobre per ragioni squisitamente politiche dalla maggioranza di De Luca e poi confluite in una risoluzione della Commissione Sanità approvata all’unanimità il 18 novembre.
Proposte che riguardano la ristrutturazione dell’organico professionale medico e infermieristico, relegando ai volontari la sola funzione di supporto.
Abbiamo fatto inserire un raccordo funzionale forte tra il 118 e i pronto soccorso, così da accedere su tutto il territorio regionale alla terapia più efficace e nel minor tempo possibile, abbiamo previsto dei correttivi al numero di ambulanze per le aree di maggiore svantaggio territoriale per le pessime condizioni di viabilità. Abbiamo inoltre chiesto di collegare gli indici di performance al salario di risultato di tutti i dirigenti coinvolti nel processo del 118.
Non è passata, purtroppo, la proposta di internalizzazione del sistema, perchè il ricorso alle convenzioni e ai mezzi privati divenisse marginale.
Abbiamo approvato la proposta che la Regione attivi corsi di formazione per le emergenze e finanzi borse di studio per le scuole di specializzazione nel settore dell’emergenza-urgenza.
Il Pd proponeva il rinnovo dei contratti a termine del personale e la stipula di altri ex novo, in contrasto peraltro con la legge Madia, ma abbiamo corretto questo punto, eliminando la stipula di contratti ex novo che incrementano la precarietà, già troppo diffusa nel 118.
Adesso queste proposte vanno attuate.
Pochi giorni fa ho chiesto al Presidente della Commissione Sanità a che punto siamo dell’attuazione. Vi informerò.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *