Il polo delle manutenzioni era un bluff

Il polo delle manutenzioni era un bluff

Il polo delle manutenzioni era un bluff

Lettieri è l’imprenditore-prenditore amico di Renzi e De Luca a cui abbiamo regalato un pezzo importante dell’aerospazio campano, Alenia Capodichino con l’unico campo volo dell’Italia meridionale.
Oggi Lettieri, con la scusa di un problema di abusi edilizi, ha già messo in cassa integrazione i 178 lavoratori dell’ex Alenia Capodichino.

La domanda è: se Lettieri avesse tutto il lavoro e le commesse promesse col Polo delle manutenzioni perché non le porta in Atitech anzichè mandare in cassa integrazione anche i lavoratori ex Alitalia esponendoli al rischio di finire in mezzo alla strada?

Evidentemente si nasconde dietro gli abusi edilizi perché il lavoro non c’è e perché il Polo delle manutenzioni era solo una bufala per giustificare la cessione a prezzo stracciato di Alenia Capodichino.
Sulla vicenda della crisi Atitech stiamo lavorando a un altro atto da portare in Consiglio.
Lunedì invieremo una lettera a De Luca e Lepore per chiedere quando intendono attuare la mozione del M5S e chiedere un tavolo con il Governo e con Profumo, nuovo amministratore delegato di Leonardo, sui nuovi progetti per i siti campani dell’aerospazio.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *