IL PRONTO SOCCORSO, ENTRO L’ANNO

IL PRONTO SOCCORSO, ENTRO L’ANNO

IL PRONTO SOCCORSO, ENTRO L’ANNO

“…..se non è giugno è settembre, e comunque entro l’anno” – Vincenzo De Luca

Dopo decine di inaugurazioni, conferenze stampa, e cronoprogrammi annunciati e sistematicamente disattesi, dopo tre anni dalla sua apertura in pompa magna, pare che il prossimo 15 settembre l’Ospedale del Mare avrà il suo pronto soccorso.
Cominceranno con le urgenze meno complesse, come pronto soccorso di base, perché tre anni di attività non sono bastati a completare il reclutamento del personale ad organizzare un training in area di emergenza per il personale neoassunto.
Dunque il trauma center non partirà. Sarebbe bastato assegnare tutti quelli che venivano reclutati, in vista dell’ attivazione del nuovo Dea, a tutor esperti, nei presidi ospedalieri della stessa città sedi di pronto soccorso. Macchè.

800 camici bianchi hanno atteso che tutto fosse finalmente pronto, nella grande e bellissima struttura semideserta.

Pochi, pochissimi ricoverati, in media i posti occupati corrispondono a quelli di un solo reparto del Cardarelli.
E intanto negli altri pronto soccorso degli ospedali di Napoli la situazione per i pazienti e gli operatori ha raggiunto un limite insostenibile.
Il Loreto, il Pellegrini e il San Giovanni Bosco sono sopravvissuti all’estate con straordinari, convenzioni, prestazioni aggiuntive e aggressioni da parte di utenti esasperati. Ma finalmente adesso è tutto pronto.
E il pronto soccorso dell’Ospedale del Mare aprirà con 11 infermieri dirottati dal Loreto Mare, ed altri provenienti dal reparto di Medicina di urgenza, che forse chiuderà.
La sanità svedese è servita!

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *