NELLA MIA TERRA CI UCCIDONO COSI’

NELLA MIA TERRA CI UCCIDONO COSI’

NELLA MIA TERRA CI UCCIDONO COSI’

Questo si chiama avvelenamento di massa. Nella mia terra ci uccidono così. E non con un rogo occasionale, ma con un avvelenamento quotidiano che un disastro come questo non fa che aggravare. San Vitaliano, Pomigliano sono i comuni più inquinati d’Italia e tale valutazione si basa solo sugli sforamenti delle polveri sottili registrate dalle centraline Arpac, che non sono in grado neppure di rilevare le diossine. Dunque è un dato sottostimato. A pochissimi km da questo luogo c’è Agrimonda, un sito di stoccaggio di fitofarmaci andato a fuoco anni ed anni fa e mai bonificato, che continua ad intossicare la nostra gente e i nostri figli. E un pò più in là c’è quel mostro dell’inceneritore di Acerra. Con questa situazione, che dovrebbe già portare ad un evacuamento di massa dai nostri territori, De Luca vuole costruire altri impianti per lo stoccaggio e il trattamento di ogni tipo di rifiuti, organici, speciali e non, a Pomigliano, Marigliano, Acerra. Vuole continuare a fare della nostra terra la terra della monnezza e della morte. Attiveremo il governo e il ministro Costa per capire se e come si può intervenire in queste scelte scellerate di competenza regionale e comunale. Intanto noi cittadini solleviamoci, la monnezza mandiamola a casa di chi non è in grado di fare nessuna politica di riduzione a monte dei rifiuti, fa cadere sulle nostre spalle la multa milionaria che l’Europa ci commina per la pessima gestione dei rifiuti e continua a riempire i nostri territori di impianti. BASTA!

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *