Nomine Sanità: Ministero e Governo piegati al reuccio

Nomine Sanità: Ministero e Governo piegati al reuccio

Nomine Sanità: Ministero e Governo piegati al reuccio

A seguito della denuncia del M5S in Regione come in Parlamento che De Luca si era fatto una legge ad hoc per nominare come dg di Asl e ospedali gli amici degli amici, senza trasparenza nè merito e in aperto contrasto con la legge nazionale Madia, frutto dello stesso governo Pd, il Ministero della Salute si era espresso con una nota ufficiale sulla legge regionale, evidenziandone i profili di incostituzionalità e di contrasto con la norma nazionale.
Il governo avrebbe dunque dovuto impugnarla, a tutela della sua stessa legge nazionale, ma l’alleanza Renzi – De Luca vale più della coerenza e del bene dei cittadini campani.
E dunque nessuna impugnativa. All’interrogazione M5S a firma Silvia Giordano per chiedere le ragioni della mancata impugnazione, la risposta della Lorenzin è surreale (a casa mia si chiama ‘presa per il culo‘): la legge regionale non è stata impugnata perché De Luca si è impegnato a modificarla in coerenza con la Madia.
E certo! Dopo aver già nominato tutti i dg col massimo dell’arbitrio, ricambiando favori elettorali.
Povera sanità campana!

sanita napoli ciarambino

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *