PAZIENTI CARDIOPATICI COSTRETTI A VIAGGIARE

PAZIENTI CARDIOPATICI COSTRETTI A VIAGGIARE

PAZIENTI CARDIOPATICI COSTRETTI A VIAGGIARE

60KM PER FAVORIRE IL PRIMARIO-AMICO DI DE LUCA.
DOPO LA NOSTRA DENUNCIA RITIRATO IL PROVVEDIMENTO

Una delibera avrebbe costretto pazienti cardiopatici a viaggi di 60 chilometri per essere trasferiti dall’Ospedale del Mare di Napoli al Ruggi di Salerno per una visita o addirittura a ricevere consulenze da remoto al solo scopo di procurare pazienti al fido consigliere di Vincenzo De Luca, Enrico Coscioni, pagato per dirigere un reparto doppione di cardiochirurgia che ad oggi non è ancora attivo.
Una vergogna che abbiamo denunciato pubblicamente e che oggi costringe De Luca ad un dietrofront.
Lo stesso pessimo governatore ha definito la delibera una “bestialità”, fingendo maldestramente di non saperne nulla.
In tal caso, la naturale conseguenza sarebbe la rimozione immediata dei due direttori generali della Asl Napoli 1 e della Asl di Salerno che hanno stipulato la convenzione.

 

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *