Riprendiamoci Alenia Capodichino

Riprendiamoci Alenia Capodichino

Riprendiamoci Alenia Capodichino

Non c’è pace per gli stabilimenti dell’aerospazio in Campania è proprio di oggi l’annuncio da parte dell’Atitech Manufacturing che a partire dal 9 maggio scatterà la cassa integrazione per i dipendenti dell’ex stabilimento Alenia Capodichino.
Le nostre preoccupazioni sullo smantellamento del comparto dell’aerospazio campano erano più che fondate.
I fatti purtroppo in queste ore ci stanno dando ragione.
L’ex stabilimento Alenia Capodichino offerto generosamente su un piatto d’argento all’Atitech Manufacturing di Lettieri, spacciato per un progetto straordinario di investimento e rilancio con la nascita del Polo delle Manutenzioni mostra a mano a mano tutte le crepe.
In tempi non sospetti denunciammo un’operazione di svendita e cessione dell’unico campo volo dell’Italia meridionale a un imprenditore come Lettieri che non ci ha mai convinto.

I fatti di queste ore ci dicono che purtroppo avevamo ragione: invece del milione di ore di lavoro all’anno e delle centinaia di assunzioni entro 5 anni previste dal progetto, oggi si annuncia la cassa integrazione e le ferie forzate per centinaia di lavoratori.

Dopo l’approvazione della nostra seconda mozione sul rilancio dell’aerospazio in Campania è giunto il momento che De Luca si assuma la responsabilità di difendere la straordinaria eccellenza del comparto aerospaziale campano chiedendo impegni concreti a Leonardo e al governo nazionale, come il lancio del nuovo velivolo regionale.
Non permetteremo in alcun modo che i nostri gioielli produttivi, le nostre eccellenze vengano ancora svenduti ad imprenditori senza scrupoli.

Print Friendly, PDF & Email

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *